You are using an outdated browser. Please upgrade your browser to improve your experience.

Il nostro impegno continuo per raccontare la sostenibilità in Valagro

Da 40 anni Valagro aiuta gli agricoltori ad ottenere il meglio dalle loro produzioni ottimizzando l’uso delle risorse e degli input di produzione con un unico obiettivo: quello di creare un futuro sostenibile per le persone e l’ambiente. Un obiettivo, questo, che non può essere realizzato senza una coerenza di fondo che caratterizza non solo le soluzioni offerte al mercato globale, ma anche i processi di produzione e la cultura aziendale.
Il Bilancio socio-ambientale (o Sustainability Report) è uno strumento utile che ci aiuta a raccontare, anno dopo anno, il nostro impegno, coerente e costante, per la sostenibilità; è un atto di responsabilità verso la comunità più ampia nella quale operiamo e con la quale auspichiamo di coltivare una cultura sempre più rispettosa dell’ambiente e attenta ai bisogni della collettività.
 

I dati illustrati di seguito si riferiscono ai risultati ambientali, economici e sociali di Valagro SpA.

Il Gruppo Valagro in numeri

 

Le nostre attività contribuiscono principalmente a questi Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile (UN Sustainable Development Goals):

 

Il nostro impatto ambientale

Premessa

Come indicato nelle precedenti versioni del Bilancio Socio-Ambientale, per interpretare correttamente gli indicatori relativi all’impatto ambientale delle attività di Valagro SpA, occorre considerare il rapporto tra tali indicatori e il valore della produzione.
Quest’ultimo, nel passaggio dal 2017 al successivo biennio, registra una flessione dovuta principalmente alla operatività degli impianti di produzione presenti all’estero, in Brasile, India e Norvegia. L’obiettivo perseguito da Valagro è quello di migliorare la trasparenza e l’accessibilità delle informazioni relative al suo impatto ambientale, economico e sociale, pertanto l’impegno dell’azienda è quello di integrare all’interno del Sustainability Report nel prossimo triennio il monitoraggio delle performance di sostenibilità delle sue filiali produttive all’estero. Per quanto riguarda gli indicatori di Valagro SpA, si ricorda che un’analisi più approfondita è disponibile all’interno della dichiarazione EMAS – Eco-Management and Audit Scheme consultabile sul sito Valagro, nella pagina Certificazioni.

 

In evidenza

Rifiuti

Rispetto alla quantità di rifiuti prodotti – che comprendono tutte le frazioni di rifiuti generati all’interno dello stabilimento di Atessa – si osserva che in rapporto all’aumento della produzione nel biennio 2018 e 2019 l’andamento dell’indicatore è piuttosto stabile. Al fine di contenere ulteriormente la produzione dei rifiuti è in atto una razionalizzazione degli acquisti, per selezionare fornitori che riescano a garantire forniture prive di imballo (in silos, cisterne, o con imballi a rendere totalmente riutilizzabili).

Emissioni di metalli

Per quanto riguarda le emissioni in atmosfera, nel 2019 si osserva che le quantità totali di metalli emessi si confermano stabili rispetto agli anni precedenti, sebbene ci sia stata una variazione nel mix di prodotti realizzati (aumento di produttività dell’impianto chelati) che in passato avrebbe comportato un innalzamento dei livelli di emissione. Questo è stato evitato grazie al miglioramento degli impianti di filtrazione delle emissioni. Valagro persegue infatti l’obiettivo di apportare continui interventi migliorativi sui filtri a maniche degli impianti. Presso tutti i camini dove sono presenti polveri sono stati installati rilevatori triboelettrici per migliorare la verifica di eventuali perdite dalle maniche filtranti. L’utilizzo di materie prime selezionate e la continua ricerca di prestazioni ambientali più elevate hanno l’obiettivo di ridurre il più possibile le emissioni in atmosfera. In questo caso l’emissione di metalli rappresenta un target significativo che l’azienda proverà a ridurre anche in futuro.

SOV – Sostanze organiche volatili (II - III – IV) 

Dal punto di vista delle emissioni delle sostanze organiche volatili (fenolo, alcool isobutilico e acetato di isobutile), è importante notare che il loro valore è influenzato dal mix produttivo. Nel 2019 si può notare che mentre le SOV di classe III e IV registrano una diminuzione, quelle di classe II registrano un lieve aumento, dovuto ad un aumento di produzione di alcuni formulati che contengono SOV II.
In ogni caso, si conferma il trend pluriennale in diminuzione e si ritiene che anche nei prossimi anni sarà possibile raggiungere soglie ancora più basse di questi valori.

Energia termica

L’energia termica rappresenta uno dei principali fattori critici all’interno dei processi produttivi aziendali. Nel 2019 si assiste ad un aumento dell’indicatore di energia termica (TEP/Ton PF) e ciò è dovuto ad uno spostamento del mix produttivo a favore di prodotti più energivori. In ogni caso l’utilizzo di un cogeneratore all’interno del processo produttivo ha permesso di rendere più efficiente i processi in cui sono presenti le fonti termiche. Il valore in crescita è dovuto principalmente al fatto che quasi il 50% dell’energia elettrica utilizzata negli impianti viene prodotta attraverso la cogenerazione e questo di conseguenza fa registrare un aumento dei consumi di natura termica.

Energia ed emissioni di CO2

Attualmente l’impianto di cogenerazione rappresenta un pilastro fondamentale per l’ottimizzazione del consumo di energia di Valagro SpA: la sua installazione ha permesso di aumentare la produttività degli impianti soprattutto in fase di essiccazione, sfruttando la capacità di trattare tutti i semilavorati provenienti dai reattori e garantendo così standard produttivi elevati. Oltre alla capacità termica l’impianto garantisce circa 400 kw di potenza elettrica: ciò ha consentito di ridurre la quota di energia elettrica acquistata dalla rete e di ottenere un efficienza globale di processo (elettrico e termico) superiore al 85%.

Prelievo di acqua

Valagro ritiene che l’acqua sia un bene primario indispensabile e prezioso. Nel 2019 si riscontra un aumento del prelievo di acqua dovuto principalmente all’aumento della produzione di prodotti in forma liquida (in particolare i biostimolanti), ed inoltre all’utilizzo dell’acqua per la pulizia delle linee di produzione, che rientra in circolo negli stessi prodotti.

 

In primo piano: la nostra impronta in agricoltura

Monitorare le emissioni di CO₂ legate alla produzione delle sue soluzioni – obiettivo, questo, garantito da iniziative come la certificazione EPD -  rappresenta per Valagro un impegno concreto che consente all’azienda di limitare l’impatto ambientale rendendo le produzioni agricole di fatto più sostenibili e di qualità.
Quella della produzione di cibo sano per un mondo sano è una sfida nella quale Valagro crede fortemente, e oggi questo impegno assume rinnovato valore grazie alla strategia Farm to Fork (F2F), pietra angolare del Green Deal europeo. In linea con gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite citati all’inizio di questo report, e grazie ad azioni specifiche che riguardano tutta la filiera, dall’agricoltura fino al modo in cui vengono etichettati gli alimenti, la strategia F2F intende promuovere la transizione verso un sistema alimentare equo, sano e rispettoso dell’ambiente a livello globale, attraverso le politiche commerciali e la cooperazione internazionale tra Europa e Paesi terzi.

Le soluzioni Valagro comparate a gestioni standard, in riferimento ai soli piani di concimazione, presentano valori più bassi di emissione di CO₂ . Questo è da mettere in relazione sia con i quantitativi inferiori di prodotto utilizzato, sia con l’efficacia dei prodotti Valagro.
In generale, dalle prove effettuate, si può affermare che a parità di produzione, le colture gestite con le soluzioni Valagro hanno un impatto notevolmente inferiore rispetto a quelle gestite con prodotti standard.

 

Focus sulle soluzioni

Talete

Nel 2019 Valagro ha lanciato il suo innovativo biostimolante Talete. Nato dalla esclusiva piattaforma tecnologica GeaPower per aumentare la Crop Water Productivity, Talete promuove una produzione sostenibile in condizioni di adeguata disponibilità di acqua e in condizioni di scarsità permanente o temporanea.

"Talete rappresenta concretamente la mission di Valagro che consiste nel creare un futuro sostenibile per le persone e l’ambiente: grazie a Talete, Valagro è in grado di fornire una valida soluzione agli agricoltori di tutto il mondo per ottenere il massimo dai loro raccolti ottimizzando l’utilizzo di una risorsa sempre più preziosa, l’acqua. Per soddisfare le crescenti esigenze della popolazione mondiale dobbiamo cambiare radicalmente il modo in cui l'acqua viene utilizzata, gestita e condivisa, soprattutto in agricoltura che, da sola, è responsabile del 70% del prelievo globale di acqua dolce. In linea con la nostra mission, e in risposta all’appello di organizzazioni internazionali come la FAO sulla creazione di mezzi tecnici innovativi per la produzione sostenibile di cibo, abbiamo messo il meglio della nostra ricerca e innovazione, frutto della piattaforma tecnologica GeaPower, al servizio dell’agricoltura, con il fine di renderla sempre più produttiva ed insieme sempre più efficiente” (CEO G. Natale, 4° Congresso mondiale sull’uso dei Biostimolanti in Agricoltura, Barcellona).

Le soluzioni a base di microrganismi

Il 2019 è stato, per Valagro, l’anno di inizio dell’avventura con formulati microbici. A Maggio 2019 Valagro BioSciences (la filiale indiana del gruppo) ha infatti promosso un tour che ha attraversato 6 stati indiani - Telangana, Andhra Pradesh, Karnataka, Tamilnadu, Kerala and Maharashtra - per presentare una nuova linea di soluzioni innovative a base di microorganismi che includono biostimolanti, biofertilizzanti e il primo prodotto per il biocontrollo a marchio Valagro destinato al mercato indiano. Il tratto distintivo di questi nuova linea di prodotti a base di microorganismi si riassume nella parola sostenibilità. Un obiettivo, questo, garantito principalmente dal miglioramento dell’efficienza d’uso dei nutrienti, perché i microorganismi alla base di queste innovative soluzioni sono infatti capaci di liberare nel suolo preziosi nutrienti altrimenti indisponibili e di aumentare la capacità delle colture di assimilare acqua e nutrimento.

 

I nostri impianti all'estero

Stati Uniti

Nel 2019 Valagro ha ufficializzato la costruzione dello stabilimento di Orangeburg, negli Stati Uniti, con una cerimonia per la posa della prima pietra alla quale hanno partecipato stimati ospiti, esponenti delle autorità locali e dello Stato della Carolina del Sud, e alcuni rappresentanti del governo federale. In linea con la sua attenzione per l’innovazione, lo stabilimento vedrà l’utilizzo di tecnologie all'avanguardia per la produzione di micronutrienti chelati e biostimolanti negli Stati Uniti. L’apertura del sito produttivo inoltre comporterà la creazione di quasi 50 nuovi posti di lavoro destinati ad una manodopera altamente specializzata. Grazie all'impianto di produzione di Orangeburg, Valagro sarà in grado di rispondere meglio all’attuale e futura domanda americana di soluzioni innovative per l'agricoltura sostenibile, di servire più efficacemente i clienti nordamericani e di promuovere l'uso di prodotti biologici in agricoltura.

India

Tra i principali interventi portati a termine nel 2019 nello stabilimento di Pashamylaram  si segnala in particolare il rinnovo dell’impianto biologico, realizzato con meccanica completamente automatizzata, che può produrre colture microbiche di livello internazionale in ambiente interamente controllato grazie al Sistema SCADA. Punto forte del progetto sono stati l’ammodernamento dell’unità di fermentazione, così come la nuova unità di liofilizzazione, una tecnologia ad elevata efficienza per una migliore conservazione della vitalità microbica e per assicurare ai clienti una qualità eccellente.  
Questa tecnologia è utilizzata per produrre soluzioni a base microbica utili per contrastare il deterioramento del suolo, convertire i nutrienti insolubili in forme solubili, migliorare il loro utilizzo e promuovere il generale sviluppo della pianta.

Ulteriori interventi hanno riguardato:

  • Le pensiline per la separazione ed il confinamento dei rifiuti pericolosi, costruite per evitare la contaminazione incrociata con i rifiuti non pericolosi e per contenere l’impatto per l’ambiente.
  • Distribuzione di pattumiere nei villaggi vicini per la raccolta dei rifiuti domestici.
  • L’introduzione di un’affidabile macchina di confezionamento di prodotti solidi, che migliora l’efficienza produttiva e limita il consumo di energia e le ore di manodopera. 
  • Sistemi per la riduzione dell’impiego di acqua per la pulizia dell’attrezzatura di produzione. Questo consente un maggiore risparmio d’acqua rispetto al processo manuale. 

Norvegia

Principali interventi portati avanti nel 2019 nel sito di Kristiansund:

• Installazione di scale più sicure per l’accesso agli uffici.
• Installazione di un sistema di monitoraggio incendi per ridurne il rischio. 
• Miglioramento della qualità dell’aria negli uffici.
• Miglioramento dell’efficienza dell’illuminazione grazie alla tecnologia a LED. Riduzione del consumo di energia.
• Aumentata l’altezza del camino di emissioni gassose  per ridurre la diffusione di odori nelle aree circostanti. 

Principali interventi portati avanti nel 2019 nel sito di Brønnøysund:

  •  Rivestimento del magazzino con pannelli fonoassorbenti per limitare la diffusione dei rumori e ridurre il loro impatto sulle abitazioni nelle vicinanze.
  • Nuovo magazzino più vicino al sito produttivo per migliorare la sostenibilità del business e gestire le giacenze lavorate o semi-lavorate. Drastica riduzione dell’impatto della logistica e minore consumo di CO₂ derivata dalla logistica dei prodotti finiti e semi-lavorati.
  • Sostituzione di una struttura in legno con una in acciaio inossidabile per lo stoccaggio temporaneo delle alghe fresche prima che vengano trattate. Aumento della sicurezza dei prodotti da vendere come mangime.
  • Inizio della realizzazione (ultimata nel 2020) di un nuovo harvester (particolare imbarcazione dedita alla raccolta delle alghe nei fondali dei fiordi)  adatta alla raccolta sostenibile: il sistema di taglio è stato  progettato per evitare di danneggiare
  • Inizio della realizzazione (ultimata nel 2020) di una nuova mietitrice adatta alla raccolta sostenibile: il sistema di taglio è stato  progettato per evitare di danneggiare le radici delle alghe rendendo il processo sostenibile. 

Brasile

Nel 2019 presso lo stabilimento di Pirassununga sono stati portati a termine i seguenti interventi:

  • Acquisto di dispositivi di sicurezza e protezione per transitare sulle autocisterne in condizioni di sicurezza.
  • Adeguamento della sicurezza del dosaggio di Cobalto Solfato e acido borico per evitare il contatto e l’esposizione alle polveri di questi materiali.
  • Costruzione di una canalina di scolo intorno all’unità di produzione dei fertilizzanti idrosolubili per contenere le perdite di acqua e il suo spreco nei pressi dell’impianto. 
  • Installazione di una nuova linea per acqua calda ottimizzata per ridurre il consumo di acqua durante il lavaggio dell’unità dei fertilizzanti idrosolubili.  
  • Altri investimenti per la sicurezza dell’impianto come l’installazione di un guard rail nel magazzino per migliorare la sicurezza sul lavoro.

 

Il nostro valore aggiunto

Il Valore Aggiunto sintetizza la capacità dell’azienda di produrre ricchezza per poi distribuirla ai vari stakeholder. Le sue componenti fondamentali sono il Valore Economico Generato dalla gestione ordinaria dell’azienda e poi la ripartizione in termini di Valore economico distribuito e trattenuto. La quota parte di Valore Economico Distribuito è ripartita tra i principali portatori di interesse: Fornitori, Dipendenti, Soci – Azionisti, Amministrazione Centrale, Collettività e ambiente. Il Valore Economico Trattenuto riguarda invece le rettifiche di valore, le imposte anticipate e differite, gli accantonamenti ai fondi e l’utile d’esercizio.

Valore economico in Milioni di euro di Valagro SpA

  2017 2018 2019
Generato
99.179.769
96.703.770

95.855.515

Distribuito
93.275.647
84.528.279

88.938.566,96

Trattenuto
5.904.121
12.175.491

6.916.947,71

Ricavi
per area geografica

RICAVI PER AREA

2019

 Vs 2018

EMEA
40.449
-7%
AMERICAS
21.225
-6%
ASIA PACIFIC
19.727
10%

 

L'impegno per le nostre persone

La nostra Cultura Aziendale

Il 25 luglio è la data che segna una momento cruciale per Valagro: l’azienda ha lanciato la sua nuova vision e mission, i valori e la cultura aziendale. Celebrando la storia dell’azienda, la storia di un sogno iniziato quarant’anni fa con I suoi fondatori e poi diventato realtà, le persone di Valagro hanno condiviso la volontà di seguire l’esempio di una prospettiva più ampia, creare un valore più grande, un futuro sostenibile per le persone e l’ambiente, e infine di adottare ciò che noi chiamiamo "la terza via". Si tratta dell’approccio che consente alle persone di Valagro di generare innovazione nel campo dell’agricoltura per produrre di più avendo a cuore la sostenibilità, di alimentare la capacità di fare cose straordinarie, mettendo a frutto le diversità, lavorando in modo eccellente per raggiungere obiettivi ambiziosi, trasformando l’impossibile in realtà
Agire con integrità, essere appassionati, degni di fiducia e capaci di creare connessioni e innovazione con coraggio, curiosità e determinazione, rendendo possibile il cambiamento. Tutto ciò fa parte da sempre dell’identità dell’azienda, ovunque nel mondo: sono i valori di Valagro, la migliore sintesi di ciò che guida le azioni delle nostre persone ogni giorno. 

La crescita della Valagro Corporate University a livello globale

“Imparare ad apprendere” è la strada per l’eccellenza. E l’eccellenza è un valore fondamentale di Valagro nel suo futuro percorso verso un successo sempre più ampio. Valagro si impegna a diventare una organizzazione fondata sull’apprendimento (learning organization) attraverso una formazione costante e pervasiva. Ecco perchè nel 2019 l’Azienda ha incrementato il suo investimento in formazione, fornendo alle sue persone gli strumenti per migliorare le loro capacità professionali e manageriali. La Valagro Corporate University (VCU) è stata sviluppata a livello globale consentendo l’apprendimento continuo, multimodale, fondato sulla tecnologia digitale e richiedendo responsabilità personale e impegno, al fine di renderlo parte del lavoro.

La diffusione della formazione digitale per le persone del Gruppo Valagro ha aumentato le opportunità di sviluppo: dai corsi di autoapprendimento ai webinar interni ed esterni, la formazione non è più qualcosa da fare in alternativa al lavoro ma è lo spazio, all’interno dei flussi di lavoro, in cui si costruiscono competenze, incidendo sui risultati e creando più velocemente connessioni all’interno dell’intera organizzazione.

Uno dei principali programmi che la VCU ha lanciato nel 2019 è stato un percorso di sviluppo volto al potenziamento dei team di vendita, riconosciuti come affidabili, e pienamente impegnati nel “servire la Natura attraverso la Scienza”.  Lavorando sinergicamente, viene offerto a ciascuno dei business partner a livello globale l’acume e l’esperienza scientifica che Valagro ha maturato nell’agribusiness. Il percorso sostiene i team di vendita di Valagro nella condivisione dello stesso linguaggio e della stessa attitudine nel “creare un future sostenibile”, adottando uno standard professionale che consente di mantenere viva la soddisfazione dei clienti e sostenere partnership durature. 

Best Performance Award 2019

Nel 2019 Valagro si è aggiudicata il premio Best Performance Award 2019, nella categoria “Best Performer of the Year”.
La Sda Bocconi School of Management, insieme a J.P. Morgan Private Bank, PwC, Refinitiv e Gruppo 24 ORE, è tra i promotori di questa iniziativa nata tre anni fa e finalizzata a valorizzare le migliori imprese italiane che si distinguono per l’eccellenza nello sviluppo sostenibile inteso in un’accezione ampia, ovvero come la capacità di fare impresa garantendo la continuità aziendale nel rispetto di dimensione umana e ambientale (Green & Social), innovazione (Innovation & Technology) e gestione economica (Value Added).
Il premio conferito a Valagro nella categoria “Best Performer of the Year” è il riconoscimento dell’impegno che l’azienda ha profuso nel rendere centrale, nella quotidianità, il tema della sostenibilità e nell’investire nel capitale umano per far emergere le potenzialità di ogni persona rispetto alle sue capacità e competenze e rispetto ai suoi bisogni.

Welfare & Wellbeing

Sono molte le iniziative messe in campo da Valagro per rendere l’azienda un ‘bel posto in cui lavorare’. L’importante rinnovo delle strutture, la mensa interna, nuovi spazi per favorire il relax e gli incontri di lavoro: tutto ciò è stato concepito con particolare attenzione nel creare un ambiente piacevole, scegliendo materiali sostenibili e avendo a cuore il benessere delle persone. Altre iniziative, in termini di flessibilità lavorativa e lavoro agile sono già avviate e Valagro continuerà a implementarle, focalizzandosi sui risultati e coerentemente con uno dei sui valori fondanti: la fiducia delle persone. Nel 2019, alle misure di welfare si è aggiunta un’iniziativa per sostenere il benessere familiare dei dipendenti e dei loro bambini: un divertentissimo summer camp, un vero successo!

 

 

L'impegno per i nostri clienti: Valagro Academy

Valagro Academy è un programma dedicato ai clienti Valagro, da sempre al centro delle attività aziendali. Nata nel 2016, Valagro Academy è  progettata per promuovere le competenze di Valagro nel campo della nutrizione delle colture e dei biostimolanti,  e per illustrare come le soluzioni Valagro possono migliorare le prestazioni delle colture a vantaggio dell’efficienza e della sostenibilità in agricoltura. Coordinata dal team Marketing e dai Market Development Managers, Valagro Academy prevede un’assistenza altamente qualificata e sessioni di formazione al team di vendita dei clienti Valagro al fine di condividere informazioni e aggiornamenti sul mondo della nutrizione vegetale e dei biostimolanti, insieme a sessioni specifiche su prodotti, esigenze locali e le soluzioni più efficaci da applicare in campo.

 

L'impegno per la comunità: Ortiamo

Ortiamo è il progetto educativo promosso da Valagro nel biennio 2018 – 2019 per sensibilizzare i più giovani al valore della sostenibilità in agricoltura. Il progetto ha coinvolto quasi 400 studenti delle scuole elementari nelle province di Chieti e Pescara con l’obiettivo di promuovere il ruolo dell’agricoltura sostenibile nel garantire una crescente qualità ed efficienza delle produzioni agricole alla base di un’alimentazione sana e sicura. il percorso educativo si è fondato sul coinvolgimento attivo dei bambini che hanno osservato  da vicino il ciclo di vita di una piantina di insalata di cui si sono presi cura fino al momento della raccolta. La partecipazione dei genitori e della comunità più ampia è stata resa possibile dalla realizzazione di un sito web dedicato e inoltre nel 2019 da una web serie online sul sito Ortiamo.net che, in linea con le finalità del progetto, ha visto i bambini diventare protagonisti del racconto della propria esperienza.

 

La nostra Ricerca

Nel 2019 l’attività del team di Global Research vede da un lato culminare l’attività di ricerca nella produzione di articoli scientifici che hanno ad oggetto lo studio del contributo dei biostimolanti per la produttività e la sostenibilità dell’agricoltura, e dall’altro l’impegno e la partecipazione attiva all’interno di progetti orientati a perseguire obiettivi di sostenibilità. Tra questi si segnalano in particolare due progetti entrati nel vivo delle attività proprio nel biennio 2018-2019: la partecipazione al progetto POR FESR Abruzzo denominato “RECOVER” per il recupero e la valorizzazione dei prodotti assorbenti per l’igiene, con l’obiettivo di produrre soluzioni nutrizionali per agricoltura; la partecipazione e il coordinamento del progetto POR FESR Abruzzo denominato "INNOPAQ - Innovazione sostenibile per le produzioni agroalimentari di qualità” finalizzato allo studio e allo sviluppo di biostimolanti per applicazioni agronomiche al fine di migliorare le caratteristiche di alcune colture tipiche del territorio e sviluppare prodotti agroalimentari ad elevata valenza salutistica e nutrizionale.
Un’altra importante collaborazione è quella avviata con l’Università di Bari per supportare un progetto di dottorato industriale per la valorizzazione di alcune piante acquatiche presenti sulle coste del mediterraneo.

Ma il 2019 è caratterizzato in particolar modo dalla definizione delle strategie di ricerca e progettualità nel campo dei microorganismi, mirate principalmente al miglioramento dell’efficienza d’utilizzo ed assorbimento di nutrienti, conservazione e salute del suolo, e lo sviluppo di soluzioni per il “biocontrollo”.

Continua, anche nel 2019, l’attività strategica dello “Scientific Advisory Committee”, composto da un team di esperti internazionali in vari ambiti, quali la fisiologia delle piante, lo studio di micro e macro alghe, la scienza del suolo, la microbiologia e le nanotecnologie.  Riunitosi il giorno 20 giugno 2019, il Comitato Scientifico si è confrontato insieme al team di ricerca Valagro per discutere temi scientifici di rilievo per le strategie di ricerca dell’azienda e supportare il team Valagro ad identificare nuove applicazioni tecnologiche, soluzioni innovative, ed opportunità di “networking” e collaborazione a livello globale.

 

Principali innovazioni tecnico-scientifiche

Nell’unità Qualità si segnala l’implementazione del nuovo strumento ICP –AES (Inductively Coupled Plasma Atomic Emission Spectroscopy), uno dei più avanzati strumenti attualmente disponibili, in grado di analizzare “simultaneamente” più di 70 elementi, utilizzato per l’analisi dei microelementi e dei metalli pesanti in matrici complesse come quelle dei biostimolanti e dei prodotti fertilizzanti. Grazie a questo nuovo strumento il team di Global Research è in grado di effettuare analisi più veloci, più affidabili e ad un costo più basso rispetto al passato.

La tecnologia “Fast Scan Spectroscopy” è inoltre utilizzata per la caratterizzazione e la verifica delle materie prime in ingresso e dei prodotti finiti. Attraverso questa tecnica è possibile acquisire un’impronta digitale che consente di riconoscere con un grado di precisione elevato la sostanza in analisi, evitando i tempi lunghi delle analisi tradizionali con costi più contenuti, ed inoltre di evitare l’uso di sostanze pericolose per l’operatore.

La riduzione dell’uso di solventi organici pericolosi mediante l’utilizzo di tecnologie analitiche “green” che prevedono l’uso di acqua, oppure tecniche spettroscopiche che generano impatto zero vanno nella direzione di realizzare esternalità positive dal punto di vista economico e ambientale.

 

Le linee guida G4 GRI

A partire dall’edizione edizione 2016 del Sustainability Report, abbiamo intrapreso un percorso di progressivo adeguamento agli standard internazionali dettati dal Global Reporting Initiative – GRI. Tale novità è parte integrante del nostro impegno verso la condivisione e la trasparenza, perché ci fornisce un supporto oggettivamente valido per relazionarci al meglio con tutta la comunità, come è nelle finalità di questo report: le linee guida G4 GRI ci aiutano a comunicare l’impatto delle attività aziendali dal punto di vista sociale, ambientale ed economico.

La scelta di questo standard nasce dalla volontà di dotarsi di uno strumento riconosciuto a livello internazionale che possegga al suo interno i caratteri specifici di comparabilità, accuratezza, chiarezza, tempestività e affidabilità.

Per evidenziare questo percorso, nella pubblicazione saranno espressamente indicati gli indicatori rendicontati dalle diverse funzioni aziendali sulla base della disponibilità delle informazioni richieste dallo standard.

Scarica il pdf del bilancio socio-ambientale